Luisa Beccaria e il ricorrente tema bucolico

La collezione Autunno-Inverno 2020 di Luisa Beccaria invitava ad immergersi nelle atmosfere di un giardino d’inverno. Complice anche la location, il Lù Bar di via Palestro, la cui architettura ricorda una serra. Abiti lunghi e svolazzanti dalla trama floreale e delicata.  Le stampe, tutte floreali, sembrano uscite nei colori (sfumature di rosa, fuchsia e viola) da un famoso quadro di Gustav Klimt . Il tutto dona un senso di pace e serenità. Intitolato “Giardino Italiano” la sfilata ricostruiva in soleggiato pomeriggio dell’800 dove le dame, con abiti dal sapore romantico, passeggiavano tra i fiori di campo.  Le modelle avevano i capelli da fata tinti di verde ed erano impegnate in un suggestivo tabelaux vivant, tra l’installazione e gli ospiti della presentazione.