BEPPE ANGIOLINI E LUIGI D’ANIELLO PREMIATI ALL’EVENING DRESSES SHOW

Dopo due giorni di fitti incontri e momenti espositivi, si è concluso il 23 novembre 2019 l’Evening Dresses Show, il primo salone internazionale di abiti e accessori da sera Made in Italy, organizzato da IFTA – Italian Fashion Talents Association con il sostegno di Ice-Agenzia, Regione Campania e Camera di Commercio Salerno e con il patrocinio del Comune di Salerno e della Camera Buyer Italia (CBI), che si è tenuto presso la prestigiosa Stazione Marittima Zaha Hadid a Salerno.

Entusiaste le 30 aziende espositrici che hanno avuto modo di incontrare circa cento compratori, distributori e showroom provenienti da Bulgaria, Corea, Cina, Dubai, Grecia, Israele, Nord Europa, Giappone, Russia, Stati Uniti, Turchia, Tunisia e Ucraina. A impreziosire l’evento e incantare la platea è stato, poi, l’Exposition runway show che ha visto in vetrina i 30 brand selezionati da IFTA ed è stato seguìto dal fashion show della nuova collezione Marchesa della stilista Georgina Chapman, special guest dell’evento.

L’Evening Dresses Show si è concluso nei saloni del Centro Congressi Ariston di Paestum, con la premiazione di personaggi di spicco del fashion system. Hanno ricevuto gli award: Georgina Chapman designer dell’anno, la quale ha scelto Salerno per il suo debutto sulle passerelle italiane, Beppe Angiolini, presidente onorario di Camera Buyer Italia, recentemente definito dalla rivista Elle “il buyer di moda italiano più famoso al mondo” e Riccardo Maria Monti, imprenditore dell’anno e autore del libro edito da Laterza Sud, perché no?. Allo stilista che rappresenta la storia della sartoria Made in Italy Luca Litrico è stato attribuito il Successful Career Award che, ne celebra appunto la straordinaria carriera. In relazione ai partecipanti ad EDS, Luigi D’Aniello – che ha recentemente aperto una boutique con 9 vetrine a Salerno – è stato decretato Buyer of the Year, mentre al marchio Seta, della stilista battipagliese Valentina D’Alessandro è andato il titolo di Brand of the Year.

Condotta da Beppe Quintale, l’attesa ed elegante final ceremony, a cui ha preso parte un selezionato parterre di 450 ospiti, si è conclusa con un momento dedicato alle attribuzioni dei riconoscimenti previsti nell’ambito di IFTAwards 2019, il contest di giovani talenti della moda organizzato da IFTA.

La giuria ha assegnato il Premio Critica a Pietro Migliucci, il Premio Modellistica a Michael Ruggiero, il Premio Innovazione a Fausto Vicidomini e lo Special Award Young ad Alessandra Maione e Giuliana Improta.

Il vincitore assoluto dell’edizione IFTAwards 2019 è invece Emilio Bonadio, allievo della Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) di Milano, che avrà la possibilità di realizzare il campionario di una capsule collection con CAMAC srl, il gruppo di Cesena tra le principali e più conosciute realtà produttive della moda Made in Italy, ma anche di esporre in una vetrina a lui dedicata nella boutique D’Aniello di Salerno.

«Siamo molto felici per come Salerno ha accolto questa novità assoluta e per come buyer ed espositori si sono lasciati coinvolgere in un progetto che è solo alle battute iniziali – commentano il presidente ed il direttore artistico di IFTA Roberto Jannelli e Michela Zio – inutile dire che siamo già al lavoro per la prossima edizione che porterà con sé tantissime novità. L’obiettivo è lavorare al consolidamento dell’evento che rappresenta un’importante opportunità di incontro e scambi commerciali tra brand con criteri buyer-oriented che continueremo a selezionare andando sempre più alla scoperta delle eccellenze della moda italiana e del Mezzogiorno. Quest’anno si sono svolti contestualmente due eventi – IFTAwards ed Evening Dresses Show – a cui teniamo moltissimo e che, per ragioni diverse tra loro, sono importantissimi per il settore moda. Da un lato c’è il lato business che valorizza prodotti e persone e crea opportunità; dall’altro ci sono i giovani che sono la linfa di questo settore. Ecco perché il prossimo anno saranno calendarizzati in momenti diversi dell’anno».